Esce a Cagliari il primo disco delle Lame a foglia d’oltremare

Copertina CD Lame a foglia d'oltremare

L’8 gennaio 2009 le Lame a foglia d’oltremare presentano al Karel di Cagliari il loro primo lavoro, dal titolo omonimo “Lame a foglia d’oltremare”. L’album è stato prodotto da Stefano Casta e da Lame a foglia d’oltremare. Stefano Casta è anche il fonico che ha curato la registrazione e l’editing dei 12 brani contenuti nel cd. Enrico Sesselego ha realizzato il mixaggio e il mastering. La grafica della copertina e del booklet del cd hanno la firma dell’illustratrice Valentina Russello. L’album è pubblicato dall’associazione culturale Heuristic di Oristano.

Testi in lingua sarda, e non solo

I testi sono scritti, in gran parte, nella variante sarda campidanese. Sono presenti anche testi in logudorese, in francese, in inglese, in bolognese e in italiano. Le tematiche affrontate sono diverse: si possono trovare poemetti goliardici, allegorie, erotismo, guerra, biografie, storie di migrazione, viaggi, sogni, matrimoni, personaggi con identità transculturali e transessuali. Otto testi su dodici hanno la firma del cantante Diego Deidda: Assandira, Atlantide, Bent’e soi, Parata Partot, Mamajoa, Maryanna, Parole di carne, Les auberges de jeunesse. Birra a mengianu è stata scritta dal bassista Massimo Cadeddu. Gli altri tre testi sono Galusé, Conchiattu e L’homme et la mer. I primi due sono tratti rispettivamente da due opere di Peppino Mereu e Salvatore Baldino; l’ultimo è una poesia di Charles Baudelaire, dalla raccolta Les fleurs du mal.

Un progetto di world music

La musica attinge a piene mani dal repertorio internazionale, senza identificarsi in maniera esclusiva in uno specifico genere. L’ecletticità della formazione dei singoli musicisti dà vita a una creazione musicale caratterizzata da molteplici sfaccettature e da un dinamico colorismo. La world music, la tradizione musicale sarda, il rock, il jazz, la musica latina, sud-americana e africana costituiscono la sostanza dei brani del disco o appaiono come semplici citazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *